GIA COMUNICAZIONE di Giorgio Ariu
Dal 1971 raccontiamo e promuoviamo le meraviglie della Sardegna: le sue coste, la sua gente e le sue tradizioni. Attraverso le nostre riviste, i nostri libri, e le campagne su misura per ogni ente pubblico e privato. La nostra Casa Editrice offre sistemi integrati di comunicazione per ogni impresa: riviste, libri, eventi, format e spot TV, materiali promozionali, studio e realizzazione di loghi e marchi aziendali.

ViaMare A6 N23

{iframe width="690" height="600" }/images/flip/tabloid/viamare_6_n23/index.html{/iframe}

Giovedì, 01 Aprile 2010 02:00

il mal di mare della tirrenia

Scritto da
Al solo sentir parlare di “Tirrenia”, a noi sardi viene, non solo il mal di mare per via di quella innata difficoltà ad affrontare le miglia marittime che ci separano dal “continente” su navi spesso inadeguate, ma soprattutto un forte malumore, proprio per via d’un servizio marittimo che altro non è stato, ed è in effetti, altro che un penoso disservizio. Fatto di traversate all’insegna d’una scadente ricettività, con tutto quel che di negativo esso comportava e comporta: dalla maleducazione…
Giovedì, 01 Aprile 2010 02:00

Cagliari

Scritto da
Mosaico di luoghi, ambienti, saperi e storie, contrassegnata dall’acqua, emblema di apertura, cambiamento, freschezza e vita. Questa è Cagliari, capoluogo della Sardegna e simbolo della mediterraneità. Città tra le più antiche del Mediterraneo, deve la sua antica origine alla fondazione fenicia, avvenuta intorno all’VIII sec. a.C. Da allora, per la sua incomparabile posizione geografica, ha sempre ricoperto un ruolo di spicco nei commerci e negli scambi, divenendo meta di conquista per numerose civiltà: romani, bizantini, pisani, aragonesi, spagnoli, austriaci e…
Il mare azzurro di Cagliari ha sempre esercitato, anche nel passato, un irresistibile richiamo per tutti, compresi i personaggi illustri. Basterebbe citare l’esempio dell’allora diciannovenne, ma già noto, Gabriele D’Annunzio che, insieme a Scarfoglio ed a Pascarella, scrittori affermati, si recò, nel 1882, ai bagni Devoto di Giorgino per incontrare le nobildonne cagliaritane e leggere loro versi e brani nella rotonda appositamente trasformata in palcoscenico. Non si lasciò sfuggire l’occasione per una rinfrescante e ristoratrice nuotata di cui serbò un…
Giovedì, 01 Aprile 2010 02:00

Lungo le orme dei colonizzatori

Scritto da
Tra l’XI e il IX secolo avanti Cristo il Mediterraneo doveva essere un mare grande e terribile, sicuramente più insicuro e pericoloso dei nostri oceani, attraversato da pochi intrepidi naviganti dediti al commercio ed alla guerra. Per capire il Mediterraneo di allora occorre compiere una mutazione profonda: occorre restituirlo alla sua dimensione autentica, quella originaria, che poteva essere percepita dall’uomo del passato: non una via di comunicazione ma “un limite, una barriera che si estende fino all’orizzonte, come un’immensità ossessiva,…
Giovedì, 01 Aprile 2010 02:00

Grazia Deledda e il mare

Scritto da
L’immaginario letterario ha sempre collegato Grazia Deledda con la montagna o almeno con il territorio interno delle Barbagie, da Nuoro a Fonni, a Mamoiada. Invece Sangue sardo, il primo racconto che Grazia pubblicò a 17 anni, sulla rivista romana per signorine, “L’ultima moda”, nel giugno del 1888, si apre e si chiude davanti al mare: “Calava la sera, una sera pesante, afosa di luglio. Lontano dal mare fremente, tra le immense strisce di spuma d’argento a sfumatura di un verde…
Giovedì, 01 Aprile 2010 02:00

La mia estate, di Angelo Liberati

Scritto da
(…) E’ dell’estate del ’63 il mio primo incontro con il paesaggio della costa che da Cagliari corre verso Villasimius (e da qui i miei tanti dipinti “Verso Villasimius”). Era la prima volta che sbarcavo in Sardegna (nave Tirrenia, classe turistica, cabina quattro posti, lire 3.700 Civitavecchia-Cagliari, se ricordo bene), in un mese di agosto che mi sembrò caldissimo, con una luce accecante, un profumo di mare intenso e piacevole; oggi lo sento raramente quel profumo, probabilmente dopo trent’anni mi…
Giovedì, 01 Aprile 2010 02:00

Campagna per la salvaguardia delle coste

Scritto da
Anche quest’anno ad agosto è partita la campagna di sensibilizzazione per la salvaguardia delle coste sarde curata dall’Agenzia Conservatoria delle Coste della Regione Autonoma della Sardegna. Con la distribuzione dei cenerini, piccoli posacenere da spiaggia, e di materiale informativo contenente alcuni consigli dedicati a chi ama il mare, l’Agenzia Conservatoria delle Coste in collaborazione con l’Anci Sardegna, dà continuità al progetto avviato nelle scorse stagioni estive, che ha come fine la sensibilizzazione di bagnanti, gestori dei servizi di spiaggia e…