GIA COMUNICAZIONE di Giorgio Ariu
Dal 1971 raccontiamo e promuoviamo le meraviglie della Sardegna: le sue coste, la sua gente e le sue tradizioni. Attraverso le nostre riviste, i nostri libri, e le campagne su misura per ogni ente pubblico e privato. La nostra Casa Editrice offre sistemi integrati di comunicazione per ogni impresa: riviste, libri, eventi, format e spot TV, materiali promozionali, studio e realizzazione di loghi e marchi aziendali.

Se si vuol avere idea di come sia la vita di una ragazza, di un’artista che ama ciò che fa, che vive profondamente la sua passione, credo che allora sia necessario avere l’opportunità di parlare almeno per qualche minuto con l’attrice Simona Masilotti. Più che altro per convincersi che, se si crede davvero in un sogno, per quanto sia complicato ed inafferrabile, non c’è ostacolo che tenga, non c’è difficoltà che giustifichi un arrendersi ante litteram. L’entusiasmo ma, soprattutto come dicevo all’inizio la passione di Simona Masilotti, sono palpabili ad ogni parola, ad ogni domanda che le ho rivolto, al punto tale da esserne letteralmente non solo convinta, ma addirittura contagiata. Quello che Simona trasmette è coraggio e voglia di non arrendersi. Simona, come è cominciata questa tua passione? Ho 38 anni ma ho iniziato a 20 facendo teatro, il classico teatro nei sottoscala, a piedi nudi. Ho fatto sia teatro classico che sperimentale, una delle tante belle esperienze  è stata a Pompei, nell’Anfiteatro, dove ho recitato in latino il Miles Gloriosus di Plauto alla presenza di esperti latinisti provenienti…
  87,5 milioni di euro in tre anni per creare 3000 nuovi posti di lavoro e arginare il fenomeno dello spopolamento delle zone interne. E’ l’obiettivo della proposta di legge presentata in Consiglio regionale dal gruppo Psd’Az-La Base e sottoscritta anche dal consigliere dei Rossomori Emilio Usula. L’iniziativa nasce dalla bocciatura della Corte Costituzionale del ricorso presentato dalla Regione sarda contro la legge di stabilità. «Quella sentenza dice che anche la Sardegna, come tutte le altre regioni italiane,  ha l’obbligo di concorrere al risanamento della finanza pubblica ma, allo stesso tempo, lascia alla nostra Regione uno spazio di manovra importante sul fronte della gestione delle entrate proprie. – ha spiegato il capo gruppo del Psd’Az e primo firmatario della proposta di legge Angelo Carta –  la nostra idea è quella di utilizzare le disposizioni del decreto legislativo n.114/2016 per introdurre agevolazioni e incentivi alle imprese sarde da utilizzare in compensazione. In questo modo potrebbero essere abbattute in automatico le tasse (Iva, Irpef, Ires e contributi Inps) dovute dalle nostre aziende all’erario». «Si parla tanto di misure contro lo spopolamento ma in concreto non…
Con IL Bacio di Ger Thijs da domani, 13 gennaio, tornano in scena Francesco Branchetti e Barbara De Rossi. La parola a cui penso con più insistenza per tutto il tempo successivo all’intervista fatta al regista ed attore Francesco Branchetti, è coraggio. Non era scontato che intervenisse nella nostra nuova chiacchierata telefonica, ho intervistato Branchetti più volte, e non era di certo prevedibile, ma un veloce excursus sull’opera, il Bacio di Ger Thijs,  che porterà in giro in Italia al fianco della splendida Barbara De Rossi, a partire da domani, sabato 13 gennaio, fino ad aprile, ci ha fatti inevitabilmente approdare sull’isola/ coraggio. Perché è proprio questa dote a farla da padrone nell’inizio di una storia d’amore, nella sua fase più autentica, spontanea, febbrile e coinvolgente, quella appunto dell’innamoramento. Coraggio nel lasciarsi andare, nell’accogliere l’altro senza pregiudizi, senza filtri o barriere, disposizione soprattutto a rischiare, raccogliendo dell’altro pregi e difetti, debolezze, fallimenti, oltre a doti e virtù. Il Bacio, nel nuovo racconto che Francesco Branchetti mi regala in un pomeriggio di inizio gennaio, è tutto ciò: è aprirsi all’altro, innamorandosi,…
Al lavoro per il nuovo film con Elio Germano e Marco Giallini: un pomeriggio a tu per tu con il grande regista Daniele Luchetti. In ogni intervista, quasi sempre si  è alla ricerca di qualcosa, e non è soltanto, semplicisticamente, la risposta alla domanda giusta, alla curiosità più azzeccata o, talvolta, più impertinente. In questa intervista al grande regista Daniele Luchetti, la mia ricerca per carpire i segreti di una buona regia, così come ci sono segreti dietro una buona direzione d’orchestra ad esempio, si è tramutata  in una scoperta, che si potrebbe più sinteticamente definire regola per un buon cinema, fatto con il giusto dosaggio di passione e talento, un q.b. preciso e puntuale. Ed è proprio Luchetti a darmene “ingredienti” e “quantitativi” dopo una mia semplice domanda: quella in cui gli chiedo quale sia la formula magicaper una regia di successo. La risposta di Luchetti diventa quasi paradigma di una passione, oltre che del suo talento: è fare in modo che il reale diventi interessante e che lo straordinario, il fantastico, assumano i contorni del possibile, del realizzabile.…
Sul set di Immaturi La Serie non ho riconosciuto Ana Caterina Morariu e le ho chiesto di scattarmi una foto. A tu per tu con l’attore siciliano Dario Giarrizzo, protagonista anche di un film di denuncia. Quello che colpisce dell’attore siciliano Dario Giarrizzo, in cui mi imbatto per la seconda volta, una seconda volta intervallata, nel frattempo, dal moltiplicarsi inarrestabile dei suoi progetti e dal suo approdare sul set di una fiction importante, è di sicuro l’entusiasmo. Un entusiasmo che, condito della giusta dose di passione e talento, non teme gli ostacoli, valica confini, anche geografici che, di primo acchito, potrebbero sembrare angusti e limitanti, e punta in alto, senza remore, senza rimpianti o paure. Un entusiasmo che, per certi aspetti, potrebbe quasi rimare con una fanciullesca e temeraria “ incoscienza” ma nell’accezione più bella ed incantevole del termine. Quella “ spavalderia” buona che hanno, ad esempio, i bambini, quando puntano dritto verso un sogno e niente può fermarli. Dario, puoi raccontarci come è nata l'avventura sul set di Immaturi?  Semplicemente candidandomi al casting, precedentemente mi sono iscritto all'agenzia Social…