GIA COMUNICAZIONE di Giorgio Ariu
Dal 1971 raccontiamo e promuoviamo le meraviglie della Sardegna: le sue coste, la sua gente e le sue tradizioni. Attraverso le nostre riviste, i nostri libri, e le campagne su misura per ogni ente pubblico e privato. La nostra Casa Editrice offre sistemi integrati di comunicazione per ogni impresa: riviste, libri, eventi, format e spot TV, materiali promozionali, studio e realizzazione di loghi e marchi aziendali.

Lunedì, 17 Luglio 2017 12:58

A Silanus l’Arte come elemento di sviluppo

Scritto da

Accarezzata da un generoso maestrale si è svolta l’altra sera a Silanus la cerimonia di apertura della seconda edizione di NOIS, progetto di sviluppo locale che intreccia radici, culture tradizioni e prodotti con l’arte, utilizzando soprattutto la fotografia come momento di incontro e racconto della comunità del Marghine.

Nell’ambito di tale manifestazione si è inaugurata la mostra di pittura e fotografia “marine&emarine di Sardegna” col taglio dell’azzurro nastro da parte dell’Assessore regionale alla Pubblica Istruzione e Cultura Giuseppe Dessena.

Il taglio inaugurale  è stato preceduto da uno stimolante quanto serrato dibattito, introdotto dal Sindaco Gianpietro Arca, su cultura e sviluppo del territorio, che ospita il rinomato nuraghe di Santa Sabina, al quale hanno preso parte Gianbattista Ledda (Borghi Autentici d’Italia) Carlo Mannoni (Fondazione  Sardegna) Paolo Piquereddu (International Council of Museums) oltre allo stesso Assessore Dessena.

Carlo Nieddu Arrica e Chicco Marcheschi autori, l’uno della pittura e l’altro della fotografia, hanno proposto, presso la casa museo Aielli visitabile fino al 4 agosto prossimo, un racconto sui paesaggi costieri della Sardegna ad “evocare nostalgie rimaste nella memoria” in un dialogo fra due arti e sensibilità differenti contrassegnato dall’utilizzo di tonalità contrapposte, non facile da contessere ma riuscendo ad ottenere una armonia nella quale la seducente natura della Sardegna finisce per essere esaltata.

E come recita la presentazione critica della mostra con l’esplicito intento – a noi pare ben riuscito – di rilanciare attraverso “marine&marine” ovvero una mostra d’arte un forte richiamo al circolo virtuoso di conoscenza, rispetto, salvaguardia dell’ambiente.

            

Letto 296 volte Ultima modifica il Lunedì, 17 Luglio 2017 13:06
Giorgio Ariu

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.