GIA COMUNICAZIONE di Giorgio Ariu
Dal 1971 raccontiamo e promuoviamo le meraviglie della Sardegna: le sue coste, la sua gente e le sue tradizioni. Attraverso le nostre riviste, i nostri libri, e le campagne su misura per ogni ente pubblico e privato. La nostra Casa Editrice offre sistemi integrati di comunicazione per ogni impresa: riviste, libri, eventi, format e spot TV, materiali promozionali, studio e realizzazione di loghi e marchi aziendali.

Martedì, 05 Settembre 2017 12:45

clamoroso al cantagiro: tutti molto bravi, tutti in finale - di fabio salis

Scritto da

Lo scorso sabato 2 settembre si è svolta a Cagliari la finale regionale della rassegna nazionale di musica emergente “Il Cantagiro” che, fin dal 1962, porta avanti l’obiettivo di scovare in tutto il territorio nazionale i migliori talenti emergenti in ambito canoro e di portarli alla ribalta nel settore.

Si tratta di un festival prestigioso per la tradizione storica che si porta alle spalle: in passato vi parteciparono e vinsero il titolo grandissimi artisti della musica italiana, tra cui Adriano Celentano nel 1962 e, nelle edizioni successive, Massimo Ranieri, Gianni Morandi e Rita Pavone.

A fare da cornice alla serata, il teatro Amedeo Nazzari del Dubai Planet in Viale Monastir e una competizione avvincente capace di coinvolgere e scaldare il pubblico che è accorso in buon numero. Lo spettacolo è stato presentato da “Futura Arte e Spettacolo” con Gianna Melis e Max Sabetta, agenti e talent scout regionali della rassegna, che hanno prestato le loro voci per la conduzione.

Sono stati numerosi i talenti in competizione, giovanissimi e meno giovani, a contendersi lo scettro del vincitore. Sono due le categorie in gara, in base all’età dei partecipanti, a cui è stato assegnato un rispettivo vincitore: Junior e Senior. In palio per i vincenti delle rispettive categorie è stata messa a disposizione la possibilità di partecipare alle audizioni di Sanremo e la novità assoluta di quest’edizione 2017 è che tutti i finalisti regionali, nessuno escluso, sono stati ammessi alle semifinali nazionali di Fiuggi.

A trionfare sono stati Laura Aramu della categoria Junior che ha interpretato sul palco la canzone “Il mondo che vorrei” di Laura Pausini, e Roberto Serra (artisticamente Rob Serra) per la categoria Senior con “Dimmi cosa fai”, pezzo inedito scritto da lui.

Per la categoria Junior hanno partecipato Laura Aramu, Mario Donato Vinci, Asia Nicola Aresti, Leonardo Desogus, Veronica Melani, Caterina Carta e Federica Murredda.

Hanno invece preso parte alla categoria Senior Marcello Manca, Simona Peis, Martina Serusi, Marika Melis, Leslia Jana, Marianna Contu, Roberto Serra, Arianna Barra, Alessia Sanna, Veronica Murredda, Titti Accardo, Rebecca Piras, Marta Tronci, Ilenia Lai, Angelica Ibba e Flavia Marcanzan.

Per giudicare i partecipanti è stata chiamata una giuria d’eccezione, a cominciare da Elvino Echeoni, pittore e scultore e inviato della rassegna nazionale guidata dal patron Enzo De Carlo. Hanno completato il quadro il regista Cesare Furesi, l’attore Guglielmo Aru, il giornalista ed editore Giorgio Ariu, l’attrice Katia Corda, la cantante Manuela Loi, la soprano Elide Ucchesu e il musicista Giovanni Garau.

Di prestigio anche gli ospiti invitati sul palco durante la competizione: Alessandro Ciccone, giovane cantante e chitarrista che ha partecipato alle selezioni di Sanremo, ha portato un brano scritto e arrangiato musicalmente da lui, la giurata Manuela Loi ha presentato un suo singolo e Vittorio Desogus, giovane pianista, si è esibito al pianoforte regalando alla platea momenti di grande emozione.

Nel finale plauso della giuria e del pubblico per i conduttori e anche per la giovanissima modella Sakina Signorelli che ha deliziato la platea con la sua voce.

Letto 483 volte
Giorgio Ariu

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.