GIA COMUNICAZIONE di Giorgio Ariu
Dal 1971 raccontiamo e promuoviamo le meraviglie della Sardegna: le sue coste, la sua gente e le sue tradizioni. Attraverso le nostre riviste, i nostri libri, e le campagne su misura per ogni ente pubblico e privato. La nostra Casa Editrice offre sistemi integrati di comunicazione per ogni impresa: riviste, libri, eventi, format e spot TV, materiali promozionali, studio e realizzazione di loghi e marchi aziendali.

Giovedì, 14 Dicembre 2017 17:58

Una serata vissuta con Riccardo Coco. di Alessandra Menesini

Scritto da

Qualche lacrima , moltissimi sorrisi . Lo si è ricordato cosi, Riccardo Coco, in una serata piena d'affetto, di amici e di parenti. Al BFlat, il dodici dicembre è stato presentato il libro che Andrea Coco ha dedicato all'amatissimo cugino, dandogli un titolo , "Vivere a modo mio " , che cita una mai dimenticata trasmissione degli anni Settanta. Un gran successo su Videolina e di quei tempi e molto altro hanno parlato l'editore Giorgio Ariu, Mauro Manunza e Antonello Angioni, nonchè Andrea Coco, autore di un testo nostalgico e divertente. Tutti , tra i presenti, avevano qualcosa da raccontare sulla personalità di un uomo generoso e brillante , bravo in cucina quanto al microfono. Uno che prendeva il telefono e dichiarava : ti voglio bene. Senza ragione, senza tornaconti , solo per un moto del cuore. Un patriarca, a suo modo, padre di quattro figlie meravigliose , nonno assai rimpianto che aveva imparato dalla famiglia d''origine, vasta e compatta, a tenere i legami, a non trascurare le persone.

Hanno suonato e cantato, Alessandro e Carlo Coco, il fratello e il cugino. E con loro il nipote Riccardo Buffa. Cesare Corda si è commosso, Antonello Lai e Ivano Conca si sono tenuti in equilibri tra cronaca e allegria. La più giovane , la nipotina Vriginia del nonno ricorda gli scherzi. 
Riccardo Coco pilota automobilistico, scopritore di talenti, conduttore televisivo, cantante, rappresentante, negoziante di merci strane e rare. Sempre con la musica in testa , la voglia di cambiare , la curiosità per le cose nuove. Amava stare a casa, cucinare, circondarsi di cani e di gatti, accendere il fuoco nel caminetto. Attitudini che suggeriscono calore , lo stesso che si è riverberato su ogni intervento , moltiplicando attraverso  le voci - anche di chi, come la dolcissima Mantu , non ha voluto parlare -una sensazione di tenerezza . Il suo regalo .
 
ALESSANDRA MENESINI 
Letto 213 volte
Giorgio Ariu

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.