GIA COMUNICAZIONE di Giorgio Ariu
Dal 1971 raccontiamo e promuoviamo le meraviglie della Sardegna: le sue coste, la sua gente e le sue tradizioni. Attraverso le nostre riviste, i nostri libri, e le campagne su misura per ogni ente pubblico e privato. La nostra Casa Editrice offre sistemi integrati di comunicazione per ogni impresa: riviste, libri, eventi, format e spot TV, materiali promozionali, studio e realizzazione di loghi e marchi aziendali.

Martedì, 06 Febbraio 2018 11:24

artisti, artigiani e sportivi protagonisti a cagliari - di luca neri

Scritto da

La Sardegna è fuori dal tempo e dalla storia".
Così diceva a inizio '900 David Herbert Lawrence, notissimo drammaturgo britannico, celebrando questa meravigliosa terra, ricca di tradizioni e cultura che hanno viaggiato nei decenni sino ad arrivare ai giorni nostri. 
Son proprio le tradizioni sarde il leitmotiv di "Arti al Centro", evento organizzato da GIA Comunicazione nelle giornate tra l'8 e l'11 di febbraio. 
Si tratta di una manifestazione che abbraccerà tutte le arti a 360 gradi, dalla cucina alla pittura, passando per lo sport e la scienza, il tutto nella magnifica cornice del centro storico di Cagliari, più precisamente in Piazza Dettori.
Quattro giorni senza soluzione di continuità, dalle 9 del mattino sino all'ora di cena, sempre in compagnia di pezzi da novanta.
Si parte giovedì mattina, con un tema strettamente artistico-culinario, quando Annalisa Atzeni presenterà i dolci della tradizione isolana, rigorosamente realizzati con le sue mani. Contestualmente l'evento godrà della presenza di Bruno Bassetto, macellaio trevigiano noto in tutta Europa come il "re della battuta al coltello", nonché massimo esperto di tagli di carne.
Claudia Zedda e Antonello Angioni saranno invece gli ospiti del pomeriggio, quando presenteranno le maschere tipiche sarde.
La manifestazione proseguirà venerdì 9, con la presenza di Gaetano Ranieri, geofisico dell'Università di Cagliari a lungo impegnato nella ricerca in Cina, che eseguirà un interessante confronto tra alcuni ritrovamenti in Estremo Oriente e i Giganti di Monte Prama. Nella stessa giornata il pubblico potrà esser spettatore di una suggestiva intervista di Alberto Cocco all'attrice Katia Corda (dal pluripremiato film "Bandidos e balentes") riguardante il banditismo in Sardegna. Proprio su questo tema si esibirà il tenore Alessandro Scanu, un grandissimo della musica della nostra terra, che vanta tra le altre esibizioni con Pavarotti e Placido Domingo.
A seguire il clou del pomeriggio sui temi del banditismo con il Procuratore Aggiunto della Repubblica Paolo De Angelis, l'ex direttore de L'Unione Sarda, Roberto Casu, e lo scrittore Mario Guerrini.
Si va avanti sabato con "Arte e scienza come necessità", con Rita Pamela Ladogana e Franco Meloni, rispettivamente storica d'arte e fisico sempre all'Università di Cagliari.
Dopo pranzo Arti al Centro si tingerà di rossoblù, quando i giornalisti Franco Ligas e Andrea Coco incontreranno i campioni dello scudetto mentre il collezionista Simone Gallus mostrerà degli splendidi cimeli del Cagliari Calcio inediti. 
La manifestazione si concluderà domenica, con Roberto Lai (cultore del Santo patrono della Sardegna Antioco) a coordinare un gruppo di figuranti dell'arciere proveniente proprio da Sant'Antioco. La nobile arte della boxe chiuderà l'evento, in un incontro con personalità del calibro di Tonino Puddu, Franco Udella, Marco Scano, Vittorio Lai (presidente della federazione italiana pugilato) e Franco Ligas in cabina di regia. 
Questo il ricco menù di Arti al Centro, con tutti questi grandi personaggi a riempire le giornate di una manifestazione che avrà come scopo principale l'esaltazione della Sardegna e delle sue tradizioni e usanze.
Correlatamente a questi artisti prenderanno parte all'evento, con degli stand in permanenza, svariati altri, tra cui Antonio Secci, Angelo Liberati e Carlo Nieddu Arrica. Ancora, ci si muoverà dalle mostre fotografiche di Francesca Ardau e Annalisa Matteu alle opere del gioielliere artigiano Roberto Orrù, dal ceramista Pulli col suo tornio alle delizie culinarie dell'Osteria Paradiso, dal vignettista Luigi Porceddu da Thiesi allo Studio ingegneristico Archide di Luca Ippolito.

Ufficio Stampa Arti al Centro - a cura di Luca Neri e Fabio Salis.

Letto 189 volte Ultima modifica il Martedì, 06 Febbraio 2018 12:51
Giorgio Ariu

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.