GIA COMUNICAZIONE di Giorgio Ariu
Dal 1971 raccontiamo e promuoviamo le meraviglie della Sardegna: le sue coste, la sua gente e le sue tradizioni. Attraverso le nostre riviste, i nostri libri, e le campagne su misura per ogni ente pubblico e privato. La nostra Casa Editrice offre sistemi integrati di comunicazione per ogni impresa: riviste, libri, eventi, format e spot TV, materiali promozionali, studio e realizzazione di loghi e marchi aziendali.

Domenica, 09 Febbraio 2014 21:00

CASCATE DI MURU MANNU In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

 

Soprattutto in primavera, tempo di fiori ma anche di condizioni meteo incerte con improvvisi rovesci che alimentano i corsi, normalmente in secca, dei tanti fiumi e torrenti della nostra isola, è uno dei periodi migliori per gustare questa escursione.
E dunque’ questa la stagione migliore per godere delle tante cascate che si rianimano, dando un aspetto al paesaggio Sardo così inusuale ma anche cosi suggestivo che davanti a tanta meraviglia si è colti spesso da un brivido d’emozione.
Emozione che ritroveremmo nel nostro primo di una serie di itinerari che avranno come meta le cascate della Sardegna.
L’escursione che vi consigliamo è la visita alle cascate di Muru Mannu, in agro di Villacidro. Muniti di robuste (ed impermeabili) scarpe da trekking attraverso un percorso ora facile ora un po’ più faticoso, superando non pochi guadi raggiungeremo le famose cascate che tra l’altro sono le più alte della Sardegna con un salto di oltre 70 metri !!! Il percorso da seguire che viene segnalato con segnavia bianco rossi n° 109 ,raggiungibile da Villacidro seguendo le indicazioni per la diga Rio Leni - Demanio di Monti Mannu ( per i più abili carta IGM 1: 25000 foglio 457 III) si snoda attraverso una lecceta ricresciuta rigogliosa dopo il taglio dei carbonai avvenuto nei decenni passati.
In questo periodo distese di ciclamini, anemoni, ranuncoli e peonie, e innumerevoli varietà di orchidee unitamente al profumo dolciastro dell’elicriso ci daranno le sensazioni di trovarci in un angolo di paradiso.
Cosi arrivati in prossimità delle cascate, incastonate in un anfiteatro naturale, dove tra l’altro vegetano alcuni rigogliosi agrifogli, il rumore assordante di altre minori ma suggestive cascate che arrivano un po’ da tutte le parti ci faranno dimenticare ( e forse anche un po’ odiare) la città con il suo caos.
Eccoci dopo circa due ore di cammino ai piedi di questo gigante che con il suo fragore e gli spruzzi ci farà amare ancora più questa nostra terra ambita ma anche sempre più bistrattata.

1

2

3

4

5

6 7

 

 


Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.laltrasardegna.com

BUONA NATURA A TUTTI
Mariano Balbina

 

Letto 1535 volte Ultima modifica il Venerdì, 21 Febbraio 2014 00:27